Alberto Nones, pianista e musicologo, è docente di Storia ed Estetica della Musica al Conservatorio "G.Puccini" di Gallarate, dove insegna corsi di Storia della musica, Storiografia della musica, Filologia musicale, Poesia per musica e drammaturgia musicale.

Le sue pubblicazioni includono quattro monografie che spaziano dal Barocco ai Doors, tre curatele su temi che ruotano intorno ai nessi tra musica, performance e comunicazione, e numerosi articoli e saggi. Convinto della necessità di ammodernare l'approccio alla musica classica per salvaguardarne la specificità ma al contempo rendere più ampia e incisiva la sua interazione con la società, dal 2011 collabora con la RAI di Trento come autore e conduttore di programmi radiofonici di divulgazione musicale. Interessato alla musica al di là dei confini tra i generi, è a sua volta autore e compositore iscritto alla SIAE.

Si è diplomato con lode in Pianoforte presso il Conservatorio di Trento e si è laureato con lode in Filosofia presso l'Università degli Studi di Bologna; ha proseguito i suoi studi con una Laurea specialistica (MSc) in Teoria Politica alla London School of Economics and Political Science, e un Dottorato di ricerca (PhD) in Studi Internazionali all'Università di Trento. Specializzato sulle relazioni tra musica, politica e società, ha lavorato come ricercatore all'Università di Cambridge in Gran Bretagna ("Marie Curie") e all'Università di Princeton negli USA ("Fulbright" e Post-Doc), dove è tuttora membro della James Madison Society. È  stato inoltre assegnista e ricercatore all'Università della Svizzera Italiana e all'Università di Trento. Versato comunicatore, ha un'esperienza didattica multidisciplinare ("Political Philosophy", "Citizenship and Civil Society", "International Ethics", "Critical Thinking and Creative Writing", "Comunicazione Politica", "Basi Politologiche delle Istituzioni Pubbliche", "Drammaturgia Musicale", "Educazione musicale", "Storia e filosofia" in inglese presso un Liceo internazionale, "Pianoforte" sono solo alcuni dei corsi e degli insegnamenti che ha tenuto in una carriera già più che ventennale) presso varie scuole e università, tra cui si ricordano l'Università della Svizzera Italiana a Lugano, l'Università di Trento e l'Università degli Emirati Arabi Uniti. Da ultimo, è stato nominato "Honorary Visiting Teacher" all'Edward Said National Conservatory of Music, in Palestina.

Ha iniziato a studiare pianoforte da bambino con Stefano Fogliardi venendo subito ammesso in Conservatorio nella classe di Pianoforte di Antonella Costa. Si è perfezionato in varie Accademie e Masterclass, di cui particolarmente significative per lui sono state quelle di Paul Badura-Skoda e Franco Scala. Ha vinto un primo premio assoluto alla "Coppa Pianisti d'Italia" di Osimo nel 1996 e numerosi altri premi in concorsi nazionali e internazionali. I suoi album, incisi da solista o in collaborazione con rinomati artisti, sono stati presentati da RaiRadio3, Radio Vaticana, Radio Classica e Cemat. In particolare, la sua integrale delle Mazurke di Chopin è stata salutata come una rivelazione da alcuni tra i principali critici italiani (Dino Villatico su "Robinson" di Repubblica, Andrea Bedetti su "Audiophile Sound", ecc.), facendone un riconosciuto interprete chopiniano. 

Ha fondato e presiede l'Associazione Europea di Musica e Comunicazione (AEMC), ente che organizza varie attività culturali, tra cui un convegno accademico su "Music, Communication and Performance" che vede la partecipazione di studiosi e musicisti da tutto il mondo. Nones ha creato e diretto cinque festival musicali tra le Marche e il Trentino, la direzione artistica dei quali, con un'eccezione, ha ora ceduto a nuove leve.

 

Ha tenuto concerti e conferenze in Italia, Germania, Austria,  Polonia, Lettonia, Estonia, Spagna, Portogallo, Svizzera, Stati Uniti, Regno Unito, Russia, Bosnia ed Erzegovina, Armenia, Nigeria, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, e continua una fitta attività di concertista e conferenziere in Italia e all'estero.